E.O.E.S. – European Olympiads of Experimental Science – è una olimpiade per chi ha interesse per le scienze sperimentali, per chi ama osservare, provare, misurare, per capire come vanno le cose. Fino al 2021 la competizione era nota come EUSO; dopo questa data, per motivi legali e di copright, il nome, il logo e la struttura organizzativa della competizione è mutata. Organizzata da EOES, NPO (No Profit Organization) con sede in Lussemburgo di cui l’Italia è membro, è una competizione per chi sa mettersi in gioco nel lavoro di gruppo, per chi si sente arricchito dal confronto con chi ha competenze diverse. EOES propone prove da affrontare in gruppo, prevalentemente sperimentali, nelle quali confluiscono procedure proprie della biologia, della chimica e della fisica. Con EOES, ogni anno, ragazze e ragazzi di età non superiore ai 17 anni possono incontrare coetanei di altre regioni dell’Unione Europea con cui condividere la passione per le discipline scientifiche e il piacere di stare insieme. La partecipazione italiana a EOES è promossa e finanziata dall’Associazione per l’Insegnamento della Fisica (AIF) insieme con le iniziative dei Giochi di Anacleto. I Giochi di Anacleto con le prove nazionali EOESit sono riconosciuti dal MIUR per l’accreditamento dell’eccellenza. Collaborano in convenzione con l’AIF, rispettivamente per le prove di biologia, chimica e fisica, i Dipartimenti di Biologia, di Scienze Chimiche e di Fisica e Astronomia dell’Università degli Studi di Padova, nei cui laboratori didattici è ospitata la Gara Nazionale EOESit. Le prove di Chimica sono realizzate anche con la collaborazione della Divisione Didattica della Società di Chimica Italiana (DDSCI).